Monday, 13 September 2010

Anima ed anima solo

Aborro
quest'ombra scura
insediatasi sul mio viso,
le macchie sanguigne
che non danno tregua.

Strette cavigliere grigie
mi fasciano
e penetrano il mio istinto,
trafugando lo splendore interiore.

Odio i corpi,
pesanti zavorre
che occultano spiriti regali,
fardelli che s'ammassano
su cuori nobili
costretti alla mediocrita'.

Voglio tornare ad essere anima
ed anima solo,
non piu' donna,
non su questa terra contaminata e sporca.
Angelo asessuato
voglio divenire,
scevro dell'istantaneita' del vivere.

Voglio cavalcare le nuvole
e perdere le gambe che mi ancorano al suolo.
Voglio volare.
Confondermi con il verde dei cipressi.
Naufragare.

2 comments:

Only Me said...

bellissimi versi cara!!
e naufragare, per come lo hai inteso tu, è meraviglioso!

Noi said...

Thank you darling..
ho apportato alcune modifiche, rileggere i test prima di pubblicarli sarebbe sempre meglio, ma \l'istinto e' l'istinto ed io come sempre vomito parole senza ragionare...