Thursday, 19 May 2011

LA NOTTE E' LUNGA

Possedersi
con rabbia e violenza,
la disperazione
che sfumava in infinita dolcezza.
Momenti d'apnea dall'universo.
Attraverso ogni ritmico colpo
ti sei fatto strada dentro me.
Ed ancora vi sei,
hai minuziosamente costruito il tuo regno nel mio basso ventre.
Mi stringevi,
soffocavo,
nell'impossibilita' di muovermi sono diventata tua.
Avevi creato il nostro mondo.
Sei stato il solo ad avermi mai posseduta.
In quell'Apocalisse d'odori e gemiti
sono risorta.

3 comments:

Steve E said...

Hello, Sunny! I like 'sunshine'--grin! It is why I live in the "Sunshine State--in US--Florida (Also Latin name!)

YOU my dear, in this post have made SO clear the absolute intention of the Creator--how He continues to create, using the Peeps He already created! And the miracle is continued time and again, and how full of JOY!...the whole process!

You write well. Thank you for visiting and leaving a comment.
PEACE!

Marina said...

Mi fa venire i brividi da quant'è intima e diretta e sentimentale!

Ermano said...

...a volte provo, divento cose che mi travolgono, momenti nei quali sento violento il frastuono della vita; passate mi lasciano in bocca un sapore che sa di sangue,di tempo, di ossa battute...i forti turbamenti della paura, dell'amore, la musica di Bregovih, una poesia di mia figlia...