Friday, 10 February 2012

sigh







Vi sono giorni in cui non ce la faccio proprio a spostare i pensieri...

Non so cosa mi stia succedendo questa settimana,

ma proprio non ce la faccio piu'!


Incomprensioni al lavoro, tu

lontano, un'altra volta,

e quando focalizzo l'attenzione su altre cose,

su quelle belle,

che dovrebbero riportarmi il sorriso,

ecco che anche quelle vanno storte...


Si,

lo so, e' solo un momento, tutto andra' bene di nuovo

e probabilmente tu tornerai presto,

e' che non riesco neppure a godermi

il bianco di questa neve!


E sogno di te,

D'Irlanda, di casette di legno al bordo del fiume,

di bambini dai capelli rossi,

laghi e prati e pecore,

e sogno il tuo sorriso e mi manca il tuo respiro.


Forse e' solo l'assenza che genera follia

8 comments:

Marika said...

Che romantica, io sogno con te e ti auguro che si realizzino tutti questi tuoi sogni, perchè così poi pubblichi le foto stupende di tutto ciò :)

Elstyle* said...

aii.... sei malata d'amore anche tu vedo... amare è una delle cose + belle del mondo... ma anche una tortura se non si lavora su di sè.. diventa una piccola prigione di sogni.. intemperie emozionali che ci tolgono il fiato..
frutto di una fantasia per non sentirci soli...

L'uomo è malato d'amore.. quando impareremo che l'amore non è una malattia sarà un buon passaggio di coscienza.. e di vera libertà...

Fog said...

sarà anche un brutto momento ma ormai ti seguo da tempo ed ho la sensazione che sia un gran bel brutto momento.

Maraptica said...

Nell'assenza i sogni sono missili sparati in cielo, poi quando tornano giù, in mezzo alla realtà, fanno un botto e un male cane. Che la vita scorre e cambia mi piace, mi aiuta a pensare positivo quando le cose vanno proprio male...

Melinda said...

Come sei dolce!!! :D
E riesci ad esprimere tutte le tue emozioni, brava Sun!

Si dà la pittura said...

è che non è possibile non sentire questo piacevole, irrinunciabile forte, indispensabile, terapeutico dolore leggendo ciò che scrivi

TrecceNere said...

Torno qui e ti trovo a spostare i pensieri. Ho deciso di stare via un mese, e ho riflettuto su una cosa. Dopo la resistenza, lo spostare i pensieri, imparare a nutrirsi di positività...ho scoperto il valore del "MOLLARE LA PRESA". Ogni tanto bisogna cedere, mollare la presa al controllo delle nostre emozioni, anche smetterla di lamentarsi e di protestare dentro. Solo riposare, accettare il drago dentro e coccolarlo con amorevole gentilezza. Tipo che ti offrò un thè con pasticcini, che è bello ritrovarti :)

Nicoletta said...

che bello quello che hai scritto ;)))