Tuesday, 14 June 2011

ancora in viaggio

E' solo quando si torna che si diviene coscienti del cambiamento.
Difficile percepirlo nella distanza.


E' bello anche scoprire che,
malgrado il cammino compiuto,
tornare indietro non rappresenterebbe necessariamente
un'involuzione.

2 comments:

giardigno65 said...

saper tornare

Monsieur Leguizamo said...

Più che tornare lo definirei un "riappropriarsi del proprio punto d'origine"